Adagio

  • '

Adagio

Un testo inedito di Emanuelle Delle Piane, drammaturga italo francese, sul tema della morte.
"Uno spettacolo sulla morte? Allegria!", viene da pensare. Ma se della morte non si può ridere, almeno si potrà sorriderne.
La Morte che tormenta, preoccupa, che fa discutere o semplicemente arriva. Alla Morte c'è chi si prepara, chi l'aspetta, chi la ricerca volontariamente. C'è anche chi la organizza con metodo quando è ancora vivo e vegeto.
Nove drammetti ispirati ad altrettanti Adagio musicali.

Un testo inedito di Emanuelle Delle Piane, drammaturga italo francese, sul tema della morte.

Uno spettacolo sulla morte? Allegria! Viene da pensare, ma se della morte non si può ridere almeno si potrà sorriderne.

La Morte che tormenta, preoccupa, che fa discutere o semplicemente arriva. Alla Morte c'è chi si prepara, chi l'aspetta, chi la ricerca volontariamente. C'è anche chi la organizza con metodo quando è ancora vivo e vegeto.

Nove drammetti ispirati ad altrettanti Adagio musicali. Adagio è diretto da tre giovani registi: Elisa D'Andrea, Yuri D'Agostino e Elisabetta Granara. Ogni regista dirigerà tre drammetti che andranno a comporre un unico spettacolo per ammiccare alla nera signora prima che lei, la morte, ci colga.

Il drammetto - scrive l'autrice - √® una parola che non esiste (in francese), ma che ho inventato per l'occasione. In drammetto c'√® la parola dramma, ovviamente, a cui √® stato aggiunto "etto"; la seriet√† che molto spesso avvolge questo termine, √® attenuata da quegli stessi aspetti patetici o tragici a cui sono legati. Pi√Ļ chiaramente, il drammetto √® un dramma che deve essere preso alla lontana.

di Emanuelle Delle Piane

traduzione Marco Cappelletti e Emanuelle Delle Piane

regia Yuri D'Agostino, Elisa D'Andrea, Elisabetta Granara

scene Paola Ratto

con Sara Cianfriglia, Mauro Lamantia, Aldo Ottobrino, Sarah Pesca

Informazioni tecniche

Contatti per Tournèe:
Marina Petrillo
marina@teatrodellatosse.it

Realizzazione sito web a cura di Kar-tr design © 2017

Top