30 ottobre

Rendez-Vous 2200

  • Spettacolo teatrale Scienze della vita
  • La Claque
  • '

Spettacolo teatrale Scienze della vita

La Claque

Il ritorno del lupo

Festival della Scienza, dai 14 anni d'età.
Dopo cento anni, l’uomo e il lupo stanno tornando a condividere le foreste alpine. Questa volta sarà possibile coesistere nello stesso habitat o si ripeterà lo sterminio di una specie sull’altra, come avvenuto nei secoli passati? Chi è il lupo? L'animale che ripopola le nostre terre o il diverso che cerchiamo di addomesticare? In un affascinante spettacolo costruito attorno alla figura dell’intrigante creatura, tre personaggi si muovono in un bosco al crepuscolo. Sono un biologo, una fotografa e una turista: il lupo è tornato sulle Alpi e loro - ognuno con la propria storia - si trovano ad affrontare questa nuova convivenza. I tre scrutano la natura, avvertono suoni, presenze. Uno strano rendez-vous ad alta quota. E parlano: delle esperienze vissute, del lupo. Come se attraverso le proprie vite potessero incontrare l’animale; come se il lupo diventasse l’escamotage per conoscere finalmente sé stessi. È notte e i tre si fermano in un punto ideale per avvistare l’ambita creatura. Hanno sensazioni differenti, un’eco della propria vita mediata dall’esperienza reale; oppure frutto di immaginazione, credenze, superstizione o, ancora, della paura. Il timore del bosco, di un suono, di un fremito. Il terrore di ciò che non si vede e non si conosce. La paura dell’estraneo, dell’altro da sé. Nel corso della notte il luogo prescelto si fa denso, il bosco incombe e penetra nell’animo dei tre personaggi. Gli esploratori si raccontano, osservano, tacciono. E sentono, d’un tratto, come una presenza che li osserva nel bosco. Una suggestione si insinua con forza: il lupo è vicino, terribilmente vicino. E la paura prende forma, rendendo il bosco un teatro sinistro e crudele. Così si giunge al lato oscuro dell’uomo capace di uccide ciò che reputa selvaggio e diverso solo per dominare sé stesso. Resta, in ultimo, una domanda: uomo e lupo potranno coesistere? Quale futuro ci attende?


INFO E PRENOTAZIONI

Con Stefano Pietro Detassis, Maura Pettorruso e Marta Marchi. Drammaturgia Maura Pettorruso, scene e costumi Tessa Battisti, light design Alice Colla, tecnica Claudio Zanna, organizzazione Daniele Filosi. Organizzazione Daniele Filosi, disegno luci Alice Colla, scenografia e costumi Tessa Battisti, assistente alla scenografia Anisia Tomasoni, tecnica Claudio Zanna. Regia Lorenzo Maragoni.


Lo spettacolo nasce nell'ambito del progetto LIFE WOLFALPS, co-finanziato dall'Unione Europea nell'ambito della programmazione LIFE+ 2007-2013 "Natura e biodiversità" con l'obiettivo di realizzare azioni coordinate per la conservazione a lungo termine della popolazione alpina di lupo.

A cura di MUSE - Museo delle Scienze di Trento, TrentoSpettacoli, Centro Servizi Culturali Santa Chiara

Con il supporto di Programma LIFE, uno strumento finanziario dell'Unione Europea

Calendario e biglietti

BIGLIETTO RIDOTTO PER GLI ABBONATI DEL TEATRO DELLA TOSSE
ottobre 2017
30
lunedì
alle ore 19:00

Realizzazione sito web a cura di Kar-tr design © 2017

Top