17 gennaio 2019

NUBE DI PAROLE: IL SIGNIFICATO DI COMMUNITY HUB A LACLAQUE

Il 25 gennaio 2019 alle 18.30 presso LaClaque Nube di Parole presenta la terza voce enciclopedica per il lavoro culturale del futuro prodotta attraverso un processo di co-scrittura:
# CommunityHub.

Partecipano Serena Bertolucci, Roberto Covolo e Marianna D’Ovidio, modera il team di Nube di Parole.

Nube di Parole è il progetto di che Fare, WeMake, Centro Studi del Presente e Polo del '900 nato per chiarire il senso di alcune parole del lavoro culturale contemporaneo. In collaborazione con il filosofo del linguaggio Claudio Paolucci, i termini #OpenData, #Sostenibilità, #CommunityHub e #AudienceEngagement verranno sottoposti ad un processo di co-scrittura collettiva e trasformati in un lemma enciclopedico.

Che cosa è un ‘community hub’? Il dialogo collettivo indagherà i significati del lemma, a partire dalle definizioni prodotte dalla co-scrittura i tre ospiti esploreranno i contesti museali, di rigenerazione e di trasformazione urbana in cui il termine viene utilizzato.

Al termine di questo dialogo plurivoci, i promotori opereranno una sintesi tra i temi affrontati e le scritture prodotte, cercando di restituire il significato contemporaneo della parola.

Questa è la terza tappa di Nube di parole, un percorso di riflessione sulle parole del lavoro culturale promosso da che Fare, WeMake, Polo del ‘900 e Centro studi del Presente.

che Fare (www.che-fare.com) è un’agenzia per la trasformazione culturale che si occupa di produrre e aggregare pratiche concrete e riflessioni teoriche sui mutamenti culturali in corso e su quelli ai quali andremo incontro nei prossimi anni.

Realizzato con il sostegno di Compagnia di San Paolo

Realizzazione sito web a cura di Kar-tr design © 2019

Top